A partire da Ottobre 2020 

 

                                                                                  Online via Zoom

                                            singola € 20 / 6 lezioni € 108 (90 MIN)

COS'Elo Yoga Nidra

Lo Yoga Nidra è una pratica molto antica, già menzionata nell'epopea più famosa dell'India, il Mahabharata, e in altri testi autorevoli.

Possiamo scoprire le radici del suo significato anche nella mitologia antica. La parola Nidra deriva dal sanscrito e significa "sonno", quindi Yoga Nidra significa "sonno yogico". Nella Mandukya Upanishad questo è spiegato come un viaggio di coscienza che si sviluppa attraverso 4 stati:

lo stato di veglia, lo stato di sogno, lo stato di sonno e turiya (uno stato

indifferenziato oltre la dualità). La pratica dello Yoga Nidra può darvi la capacità di rimanere pienamente coscienti di tutti e tre gli stati e di essere in grado di raggiungere il quarto stato, turiya, oltre il samadhi.

Renderà il praticante profondamente rilassato. All'inizio può capitare che ci si addormenti, ma se sarà praticato ogni giorno, ciò non accadrà più. E, soprattutto, si noterà come le nostre capacità, la nostra energia e le nostre abilità mentali cresceranno, e tutte le capacità che abbiamo, emergeranno, e noi saremo in grado di usarle. La via tradizionale è una via molto sistematica e passa con il respiro attraverso punti molto precisi del corpo. Si presterà loro attenzione attraverso il movimento della mente e attraverso il respiro, per rigenerarli, perché dovunque vada la mente, va l'energia. È importante imparare lentamente ad essere molto attenti al respiro, per non perderne il controllo.

Questo renderà il praticante molto sano, calmo e felice. La presenza mentale sarà così buona che molte cose si impareranno molto rapidamente e con successo.

Ciò accade perché lentamente si svilupperà quella capacità di rimanere in contatto con il conscio e il subconscio.

Quando vi sdraiate, seguite le istruzioni con molta attenzione. Mettete un morbido cuscino sotto la testa e una superficie dura sotto il corpo. Rendete la stanza buia, mettete la mascherina per gli occhi e copritevi.

E rilassatevi in Shavasana.

Dalle dita dei piedi fino alla testa, controllate voi stessi che non ci sia stress, nessuna tensione. Rilassate completamente i muscoli, rilassate il corpo. Prima di essere immobili, muovete il corpo, muovete le spalle e i glutei per sentirvi liberi, rilassati. Scansionate completamente il vostro corpo per liberarvi dallo stress e dalle tensioni. Rilassatevi profondamente. E ricordate di non forzare la respirazione durante la pratica. Coltivate un respiro sano. All'inizio se vi addormenterete, allora è meglio dormire, non combattere. Ci vuole tempo per imparare.

Sicuramente dopo tre, quattro volte la tecnica sarà appresa e migliorerà. La pratica vi renderà molto rilassati, ma lentamente la capacità di rimanere svegli deve essere sviluppata.

 

Yogi Ram risponde sulla respirazione: "Naturalmente quando il sistema nervoso autonomo si sta rilassando,

anche il tuo respiro sta diventando calmo e piacevole. Forse diventerà quel breve respiro tale che vi sembrerà di non respirare, ma il respiro sarà in realtà più calmo e profondo. Più breve, ma più profondo.

Così, la respirazione dovrebbe diventare più calma e più breve, e quando tornerai, allora procederai con il respiro calmo, perché allora il tuo sistema simpatico, il sistema parasimpatico e il sistema nervoso autonomo saranno molto rilassati. Risultato: il battito cardiaco è molto calmo, i muscoli cardiaci sono molto rilassati. Quel respiro calmo sarà mantenuto con lunghezza diversa durante la pratica. Perché se mantengo lo stesso respiro significa che c'è lotta, che il sistema si sta rilassando, ma la mente si fissa e vuole mantenere lo stesso ritmo. Durante questo viaggio attraverserete i limiti della vostra mente e la libererete dal sonno, dall'inquietudine e dall'ansia. Così ci sarà un controllo, una padronanza della mente. Ma prima devi padroneggiare la pratica".

YOGA NIDRA

"Nel tempo la mente inizierà ad integrarsi.

Nel tempo la mente raggiungerà stabilita', quiete e calma.

Nel tempo sara' possibile avere la maestria sulla gestione degli stati mentali".

 

- Stefania Kudrat -